Immagino che non sarò tanto sorpreso di vedere di che cosa sarà costellato il sub-mondo una volta “finita” la quarantena:” Avevo ragione a non uscire!”…”Ho fatto bene a fregarmene tanto le multe non le paga nessuno!”…” Hai visto quello, è uscito..!”

Magari chi adesso ha così tanto tempo da passare a commentare, taggare, postare, insultare, odiare, ne avrà per fortuna un po’ meno. Assomigliano agli stessi che si lamentavano fino a due mesi fa di non avere tempo, di lavorare troppo, dei figli, dei parenti, del tempo, e a quelli che vivono peggio questa situazione surreale. Un caso? Io non credo.

Meditazione, mindfulness, yoga, c’è l’imbarazzo della scelta. Invece di approfittare di questo periodo forzato per prendere le distanze da una vita mediocre, l’abitante del sub-mondo la trasporta in un luogo digitale dove riversare la sua frustrazione. Sarà contento di tornarci presto.